Salmone marinato al cumino e zucchero di canna - Chefacademy

Salmone marinato al cumino e zucchero di canna

Salmone marinato al cumino e zucchero di canna

Ingredienti

Ingredienti:

· 900 gr. di salmone fresco

· 2-3 cucchiaini di cumino

· 30 cl di olio extra vergine di oliva

· 3-4 limoni

· 3 cucchiaini di zucchero di canna

· Pepe rosa  in grani q.b.

· Sale q.b.

· Qualche rametto di finocchietto selvatico per guarnire

Categoria
Tempo preparazione
La prima operazione da compiere è pulire il salmone eliminando con un coltello o con l’apposito desquamatore tutte le squame facendo attenzione a non esercitare eccessiva pressione per non lacerare la carne del pesce. L’operazione và compiuta nel senso contrario alle squame, ossia dalla coda verso la testa. Tagliare in seguito tutte le eventuali pinne ed eviscerare il pesce cercando di non contaminare la carne con i relativi residui, tagliare la testa dalla parte delle branchie, infine lavare il pesce sotto l’acqua corrente fresca ed asciugarlo con cura con della carta assorbente. Una volta asciutto si procede a sfilettarlo partendo dalla lisca centrale e poi togliendo con cura tutte le altre lische con l’apposita pinza prima da un lato e poi dall’altro lato, infine tagliare il filetto ottenuto a fettine, possibilmente con un coltello a lama sottile, in modo da ottenere delle fettine tutte uguali; successivamente disponete le fettine all’interno di un recipiente irrorandole con il succo di limone, qualche seme di cumino e il sale fino a coprire tutti gli strati ottenuti. Coprire e riporre in frigo per 20 minuti, affinchè la marinatura giunga al termine.
Ricetta di
Corso

Descrizione


Antipasto fresco e gustoso

Preparazione


La prima operazione da compiere è pulire il salmone eliminando con un coltello o con l’apposito desquamatore tutte le squame facendo attenzione a non esercitare eccessiva pressione per non lacerare la carne del pesce. L’operazione và compiuta nel senso contrario alle squame, ossia dalla coda verso la testa. Tagliare in seguito tutte le eventuali pinne ed eviscerare il pesce cercando di non contaminare la carne con i relativi residui, tagliare la testa dalla parte delle branchie, infine lavare il pesce sotto l’acqua corrente fresca ed asciugarlo con cura con della carta assorbente. Una volta asciutto si procede a sfilettarlo partendo dalla lisca centrale e poi togliendo con cura tutte le altre lische con l’apposita pinza prima da un lato e poi dall’altro lato, infine tagliare il filetto ottenuto a fettine, possibilmente con un coltello a lama sottile, in modo da ottenere delle fettine tutte uguali; successivamente disponete le fettine all’interno di un recipiente irrorandole con il succo di limone, qualche seme di cumino e il sale fino a coprire tutti gli strati ottenuti. Coprire e riporre in frigo per 20 minuti, affinchè la marinatura giunga al termine. Una volta trascorso questo tempo scolatelo ed adagiatelo su un piatto da portata, irrorandolo con l’olio extra vergine di oliva, qualche seme di cumino, un po’ di pepe rosa e una spolverata di zucchero di canna guarnendo il tutto con qualche rametto di finocchietto selvatico.
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
mood_bad
  • Non ci sono ancora valutazioni
  • Valuta