Arancine siciliane con l’aroma d’arancia

Arancine siciliane con l’aroma d’arancia

Preparazione


Per prima cosa, prepariamo la besciamella :
in una pentola capiente, far sciogliere il burro,poi unire la farina e amalgamiamo gli ingredienti con una frusta a mano.
uniamo poi il sale e la noce moscata,continuando a mescolare finché la besciamella non si rassoda. Poi prendere una ciotola e versare all’interno la besciamella,coprendola con l pellicola a diretto contatto. Facciamola raffreddare a temperatura ambiente e poi metterla in frigo, perché dovrà essere compatta quando la utilizzeremo.
Adesso passiamo al riso, mettere in un tegame acqua, succo d’arancia, il riso, lo zafferano, il sale e i dadi vegetali e far cuocere fino a quando il riso non si sarà assorbito il liquido.
Una volta finita la cottura, spegnere il fornello e aggiungere il burro a pezzetti e mescolare per favorire lo scioglimento. Aggiungiamo anche la scorza delle 2 arance e a seguire anche il formaggio grattugiato. Una volta fatto questo, coprire con un tappo e far raffreddare a temperatura ambiente.
Adesso preparare la pastella.
Mettiamo la farina in una ciotola e versiamo gradualmente l’acqua, mescolando con un cucchiaio, finché avremo una pastella senza agrumi.
Adesso passiamo alla composizione delle arancine :
prendere un po di riso ( deve essere ben freddo)
e lo schiacciamo sul palmo della mano, dandogli una forma allungata.
Inserire all’interno 2 cucchiaini di besciamella e qualche cubetto di mozzarella e prosciutto cotto.
Poi prendere altro riso e lo schiacciamo sul ripieno e anche intorno, lavorando l’arancina con le mani per chiuderla bene.
Continuare fino ad esaurimento del riso.
Adesso passiamo ogni arancina nella pastella, e poi nel pangrattato, facendo attenzione a coprire bene la superficie.
Poi in un recipiente caldo, portare l’olio a 170 °C e inseriamo 2 arancine per volta, tirandole fuori quando sono ben dorate.
Adagiarle infine su un foglio di carta assorbente per far assorbire l’olio in eccesso.
Adesso portatele in tavola e servitele.
Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter
Email
  • Non ci sono ancora valutazioni
  • Valuta