CALZONE AI GAMBERETTI, INSALATA DI ALGHE E INDIVIA RICCIA - Chefacademy

CALZONE AI GAMBERETTI, INSALATA DI ALGHE E INDIVIA RICCIA

CALZONE AI GAMBERETTI, INSALATA DI ALGHE E INDIVIA RICCIA

Ingredienti

Ingredienti:

Ingredienti:

Impasto diretto Napoli 24 h.

– Farina 1,8 Kg. ( 250 W. )

– Acqua 1 L.

– Lievito di birra 3 gr. ( in alternativa si può utilizzare una pasta acida da riporto per sostituire il lievito )

– Sale 50 gr.

Topping: ( secondo la quantità desiderata )

-Gamberetti lavati, sgusciati e bolliti per qualche minuto

-Qualche cucchiaino di salsa rosa ai gamberetti aromatizzata alle menta opp. prezzemolo

-Indivia riccia opp. insalata di alghe ( o entrambi )

-Mozzarella a cubetti

Descrizione


Questa ricetta nasce con l’intento di accostare il ripieno di gamberetti ad un’insalata di alghe, mantenendo una certa corenza logica nella scelta di prodotti che provengono dallo stesso ambiente ( il mare ). Le alghe inoltre, in aggiunta alle loro proprietà nutritive, hanno il vantaggio di avere un sapore simile al broccolo ma più delicato, che si lega molto bene con i gamberi. Se il reperimento delle alghe risultasse difficile, si può procedere ottimamente con l’insalata di indivia riccia.

Preparazione


Procedere dunque con la preparazione dell’impasto, versando nell’impastatrice nell’ordine: farina, acqua, lievito ed azionando a velocità 1. Trascorsi c. 5/7 min., quando l’impasto risulterà omogeneo ma non completato, si aggiungerà il sale. Rimuovere quindi l’impasto, lavorarlo per qualche minuto formando una palla compatta e omogenea; procedere con la pezzatura ( palline da c. 250 gr. ) e riporle in contenitore con coperchio a 4°. Trascorse 20 h., si dovrà rimuovere il contenitore dal frigo ed attende ancora 4 h. a temperatura ambiente, affinchè si completi l’ossigenazione e la lievitazione del prodotto. Nel frattempo, si preparerà il ripieno, unendo i gamberetti alla salsa rosa ed aggiungendo le alghe e la mozzarella a cubetti. Un aroma ideale, che conferisce al piatto un senso di freschezza, è quello della menta, con la quale si può aromatizzare a piacere la salsa rosa. Al termine della lievitazione, si procederà con la stesa a mano, lasciando i bordi di qualche mm. di spessore, formando un disco e riempiendolo col ripieno per metà. Piegare quindi il disco a metà e sigillare i bordi, dando la forma tipica della mezzaluna. Procedere infine con la cottura in forno statico a 330° ( cielo 6/ platea 2 ) per c. 4/5 minuti, a seconda del risultato desiderato.
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
mood_bad
  • Non ci sono ancora valutazioni
  • Valuta